Viving

Diventa parte del Cambiamento

Vivers Movie Night : Becoming

Vivers Movie Night : Becoming

Come sappiamo le restrizioni implementate dal governo per contenere i contagi di COVID ci hanno nuovamente impedito di organizzare eventi e riunioni in presenza e per questo abbiamo deciso di ricominciare a farci compagnia da remoto riproponendo l’appuntamento di “Vivers Movie Night” tramite l’utilizzo della piattaforma di streaming condiviso Netflix Party. Dopo aver guardato, analizzato e discusso insieme documentari come The True Cost, A Plastic Ocean e Virunga abbiamo pensato di cambiare genere e scegliere la storia di una persona che potesse ispirarci, darci forza e
anche un po’ di quella speranza per il futuro di cui abbiamo ora più bisogno che mai. Il titolo selezionato per l’evento virtuale organizzato il 30 Ottobre 2020 alle 21.30 è stato “Becoming: la mia storia” diretto dalla regista Nadia Hallgren. Becoming è stato definito un vero e proprio viaggio nella vita di una donna che ha avuto un impatto enorme sulla comunità statunitense: il documentario racconta la storia di Michelle Obama e del suo impegno per il sociale, le minoranze, le donne e di come questo sia stato ed è tuttora di grande ispirazione per le nuove generazioni. Per prepararci alla visione abbiamo chiesto a due nostre Vivers, particolarmente informate e interessate agli argomenti dell’attivismo femminista e antirazzista di fornirci un po’ di contesto sulle fondamenta storiche e sociali che hanno reso così importante la figura della prima First Lady afroamericana degli Stati Uniti d’America. Con grande cura Isabella e Giulia si sono cosi cimentate nella creazione di un breve video in cui ci introducono la figura di Michelle, ambasciatrice di un femminismo light e delle sue leggendarie predecessore Harriet Tubman, Sojourner Truth, Rosa Parks e Angela Davis. Il documentario sfiora il cuore di queste tematiche e si concentra sull’esempio di questa Donna forte, tenace, vulnerabile, sincera e piena di senso dell’umorismo.
Di tutto il documentario la frase che mi è restata incisa è la sua citazione leggendaria “ when they fly low, you fly high ” a ricordarci di guardare sempre in alto perché è lì che bisogna arrivare.